Sei uno Psicologo?

Scopri come essere visibile su questa e su altre directory

Cerca lo Psicologo

Che conseguenze hanno gli abusi psicologici infantili?

Buongiorno a tutti e grazie per la disponibilità. La mia domanda è: che conseguenze hanno gli abusi psicologici infantili? Precisamente dagli 8 anni fino ai 16 anni. Il mio patrigno abusava di me psicologicamente. Ero letteralmente terrorizzata da lui. Mi umiliava sempre, picchiava mia madre e dava la colpa a me, addirittura mi dava della prostituta. Quando tornava a casa iniziavo a tremare. Non potevo fare assolutamente nulla in casa dal guardare la tv a decidere se poter mangiare una briochina. Non potevo dormire per riposare se c'era lui perchè se no iniziava a sbraitare. Era veramente un inferno. Se ero seduta alla scrivania (l'unica cosa che potevo “fare“ se c'era lui in casa) e sentivo che si alzava dall'altra stanza mi irrigidovo a tal punto che capitava che mi facessi la pipì addosso. Non potevo mai parlare perché lui iniziava a schernirmi. A 14 anni sono diventata autolesionista. Era uno sfogo e me ne vergognavo, ma volevo che gli altri si accorgessero di quanto stessi male. Sono arrivata a pensare anche al suicidio. Insomma mi ha annulata e porto ancora con me le conseguenze: depressione atipica e attacchi di panico anche se grazie al mio bel carattere sopravvivo. Attendo risposta e vi ringrazio ancora.


Risponde la Dott.ssa Dott.ssa Giusy Anna Maria La Marca

Carissima, certamente gli abusi psicologici hanno delle conseguenze e non per forza immediate; mi sembra molto positivo che lei oggi riesca a parlarne e a riconoscere la sofferenza che da ciò le deriva; in particolare mi viene da dire che lei ha subìto sia abusi psicologici sia violenza assistita, cioè quella che vedeva nei confronti di sua madre. Proprio in ragione del fatto che lei sente e riconosce questa sofferenza, il che è una notevole risorsa, ciò che le suggerissco è di provare ad affrontarla completamente, per poterla superare, elaborare, per ritrovare serenità, quindi le suggerirei di affrontare un percorso personale psicologico quale spazio per fare ciò, per dare spazio a se stessa, alla bambina sofferente che è stata e darsi la possibilità di un'età adulta più consapevole e in pace con il passato e con il futuro. Quanto alle conseguenze possibili ... potrei farle un elenco, ma a determinarle intervengono tanti fattori, da quelli ambientali a quelli personali e a tante circostanze coincidenti; sono molti i possibili esiti, certamente si soffre e lei lo sa. Per questo credo che ciò che può fare è decidere di pensare a se stessa adesso, può farlo solo lei. Bonne chance, buon percorso.


Risponde la Dott.ssa Dott.ssa Simona Coscarella

Cara Maruska, hanno gli effetti da te citati: paura diffusa, insicurezza eccessiva, buchi affettivi, senso di colpa e rabbia verso sè stessi per non essere stati in grado di difendersi, vergogna. Questo potrebbe condizionare quei progetti e sogni che tutti noi dobbiamo avere, perchè la paura di essere inutili e incapaci ci intralcia. Perchè quando qualcuno ci dice che non siamo delle belle persone ogni giorno, finiamo per crederci. Potrebbe avere difficoltà nelle relazioni amicali ed affettive.Cominci da una grande risorsa"il suo bel carattere" che la aiutata e l' aiuta a sopravvivere e si faccia aiutare da uno psicoterapeuta della sua zona a riappropriarsi della sua vita, a ricostruire una nuova immagine di sè, di cui ancora sa pochissimo o quasi nulla, perchè lei è molto di più di ciò che crede di se stessa. Il passato purtroppo non lo possiamo cambiare, ma possiamo decidere che valore vogliamo dare al presente e al futuro. Incominci con coraggio ed entusiasmo a costruire la donna che vuole diventare. Un sorriso



Professionisti a cui rivolgersi

PAVIA - www.psicologasessuologapavia.it

La Dottoressa Paola Maggi nel suo studio di Pavia offre un valido aiuto agli individui che soffrono di disturbi sessuali, vista la grande esperienza originata dal suo interesse medico-scientifico per queste patologie.

ANCONA - www.psicoterapeutamazzetta.it

Quante volte, dopo l’abbandono di una persona amata, ci si sente a terra e senza più risorse? La dipendenza affettiva è una patologia che può condurre chi ne soffre alla totale paralisi relazionale.


Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!

Sei uno Psicologo? Per la tua pubblicità Clicca Qui

Questo sito fa uso di cookie. Per saperne di più leggi l'informativa

OK